Quale cuffie da gaming scegliere?

Quale cuffie da gaming scegliere?

15 Febbraio 2019 Off Di Karaeasy

Ciao a tutti amici, oggi l’argomento riguarderà una tipologia di cuffie per gli amanti dei videogiochi: le cuffie da gaming. Oggi vi proporremo 5 fattori essenziali per capire quale cuffia gaming scegliere e quindi quale sarà la più conveniente.

1. Compatibilità e Connettività

Per compatibilità si intende la capacità di un paio di cuffie di connettersi a diversi dispositivi, come PC, console, TV, ecc., mentre per connettività si intende la modalità con la quale le cuffie sono in grado di connettersi (via cavo o wireless) ai vari dispositivi citati precedentemente.

La compatibilità è importante perché indica anche la versatilità, ovvero la possibilità di collegarle al maggior numero di dispositivi possibili; quindi con delle cuffie da gaming molto versatili, e dunque anche di alta qualità, oltre che a giocare, si può anche fare delle chiamate via skype o ascoltare la musica. La connettività, invece, come abbiamo già detto ne esistono di due tipologie: via cavo e wireless; vediamo i vantaggi e gli svantaggi di entrambi:

Cuffie con cavo

Le cuffie collegabili via cavo tramite un attacco jack o USB hanno sicuramente il vantaggio di essere più economiche mentre uno svantaggio può essere costituito dalla lunghezza del cavo che, se troppo corto, può risultare scomodo; le cuffie di maggior qualità permettono di sostituire il cavo con uno di lunghezza diversa, perciò in tal caso basterà acquistare un nuovo cavo. (Cuffia HiFi)

Cuffie wireless

Il vantaggio delle cuffie wireless invece, consiste nella maggiore libertà di movimento che ti concede questo tipo di cuffia; prima di acquistarle, però, assicuratevi che la portata del segnale sia sufficiente e non troppo poca; di solito delle buone cuffie possiedono 15 metri di portata. Il prezzo però non sarà certo tra i più bassi per queste cuffie ma in compenso avrete un’illimitata comodità a portata di mano.

Per l’ambiente gaming si tende a prediligere le cuffie wireless per la loro maggiore libertà di movimento, anche se esistono delle cuffie “ibride” che permettono di rimuovere o collegare il cavo. (Cuffia Bluetooth)

2. Prestazioni di gioco

Questo secondo fattore ricopre un ruolo importante per le seguenti considerazioni: nelle cuffie da gaming è essenziale la resa audio durante il gioco perché permette di rendere quasi realtà quella che è l’illusione creata dal gioco. La resa del suono è, però, influenzata da tre elementi: la scheda audio integrata, il sistema Dolby surround e la qualità del microfono. Vediamoli singolarmente:

La scheda audio può essere integrata così come può non essere integrata nelle cuffie. Il suo compito principale è quello di far elaborare alle cuffie il segnale audio senza passare per il dispositivo. Le cuffie non munite di scheda audio integrata si connettono in modo diretto al computer o qualsiasi altro dispositivo via cavo tramite il classico jack, e sono ottime se si possiede una console o un PC dotato di una scheda audio ottima. Le cuffie provviste, invece, di una scheda audio integrata hanno generalmente una presa USB o sono wireless e sono consigliate da utilizzare quando il dispositivo a cui sono collegate non possiede una buona scheda audio. Dunque prima di scegliere verificate quale sia la qualità della scheda audio del vostro dispositivo. La presenza del Dolby surround è dato dalla presenza di vari altoparlanti nella cuffia ed è importante perché permette di capire ai giocatori da dove provengono i suoni in maniera più precisa; l’ultima versione del surround è la 7.1, ma tale tecnologia presenta lo svantaggio di far innalzare il prezzo delle cuffie. Infine, per avere una sensazione di maggiore realismo, sono importanti le caratteristiche del microfono incorporato nelle cuffie. Un sistema che faciliterà il contatto con gli altri giocatori è il noise cancelling, il quale andrà ad eliminare gli eventuali rumori in sottofondo che potrebbero disturbare gli altri. Inoltre, nelle cuffie con il noise cancelling sarà presente anche l’unidirezionalità, un sistema che massimizza il segnale quando la fonte sonora è di fronte al microfono e minimizza così i rumori di fondo. Nella scheda tecnica, oltre al noise cancelling e all’unidirezionalità, dovrebbe essere anche indicata la risposta in frequenza del microfono, che indica a quale range di frequenze il microfono è sensibile (quelle medie e basse).

3. Funzioni delle cuffie

Le funzioni in questo tipo di cuffie sono essenziali poiché durante il gioco spesso si può avere bisogno di abbassare ed alzare il volume oppure di alzare il livello del microfono;

Le funzioni più importanti che dovrebbero essere presenti sono:

  1. La regolazione del volume, che serve ad aumentare o diminuire il livello dell’audio.
  2. Wireless on/off, presente chiaramente solo nelle cuffie, permette di attivare o disattivare la connessione wireless.
  3. Surround on/off, permette di attivare o disattivare l’effetto.
  4. Microfono on/off, da la possibilità di spegnere o accendere il microfono.

Regolazione dell’illuminazione, con la quale si possono personalizzare i segnali luminosi di cui alcune cuffie sono dotate. Se le cuffie acquistate saranno di qualità avrete a disposizioni anche altre funzioni, come la possibilità di personalizzare i profili audio, poter mettere play o in pausa la vostra traccia preferita o addirittura di cercarla.

4. Struttura delle cuffie

La struttura è un fattore essenziale da tenere in conto, in particolare aspetti come l’isolamento (in entrata e in uscita), il peso e altri elementi che possano aumentarne la comodità. Per quanto riguarda l’isolamento termico, nel gaming è essenziale poiché permette di concentrarsi maggiormente sul gioco senza distrazioni esterne e quelle che riescono a compiere questo compito in maniera eccellente sono le cuffie over ear a dinamica chiusa, ovvero quelle che coprono interamente il padiglione auricolare. Se si prende in considerazione il peso, è molto importante che esso non sia eccessivo, in modo che le cuffie da gaming possano essere utilizzate anche per lunghe sessioni di gioco; perciò il nostro peso consigliato è quello di (270 g). Essenziale è anche la comodità, data da alcuni aspetti strutturali: I padiglioni devono essere ergonomici e flessibili e preferibilmente fatti di fibra sintetica trasparenti. L’archetto, oltre che regolabile, dovrebbe avere delle imbottiture, per il massimo della comodità. Nelle cuffie da gaming il microfono è preferibile che sia pieghevole, per non essere oggetto di ingombro per il giocatore. Infine, le cuffie dotate di un cavo dovrebbero possedere un cavo di una lunghezza di circa 2 metri, per permettere una buona libertà di movimento.

5. Prestazioni audio

Il nostro ultimo fattore è la qualità dell’audio di un paio di cuffie da gaming, i cui parametri sono paragonabili a quelli di un paio di cuffie per ascoltare la musica: L’uomo può percepire frequenze tra i 20 Hz e i 20 kHz; tuttavia alcune cuffie in commercio possono emettere anche frequenze comprese tra i 5 Hz e i 30 kHz perché, anche se non percepibili, permettono una riproduzione dei suoni più fedele alla realtà; l’impedenza è importante perché ci indica quanto un suono risulti “pulito”; essa può variare molto da cuffia in cuffia, andando dai 24 Ohm ai 600 Ohm; la resa è più pulita quando l’impedenza è maggiore; il driver è l’altoparlante presente nel padiglione delle cuffie e in quelle di alta qualità possono essercene anche due per lato; se il driver è grande, maggiore sarà la qualità di riproduzione; il diametro consigliato si aggira tra i 30 e i 50 mm; la sensibilità è un valore che indica in decibel il suono in uscita e corrisponde in media a 100 dB.

Bene questi erano i nostri consigli su quali cuffie gaming scegliere. Speriamo di esservi stati d’aiuto e buon gaming a tutti ragazzi! (Karaeasy)