Microfoni per fiati

Microfoni per fiati

12 Marzo 2019 Off Di Karaeasy

Catturare l’audio professionale all’esterno può essere molto complicato e richiede non solo le giuste conoscenze, ma gli strumenti giusti per aiutarti a portare a termine il lavoro. L’acquisizione audio esterna vedrà quasi sempre l’utilizzo di una sorta di protezione dal vento per i microfoni. Ci sono molti fattori in gioco, che possono includere l’ambiente reale (natura del flusso d’aria / flusso del vento), il tipo di microfono utilizzato e le sue caratteristiche e ciò che i tecnici del suono / i telespettatori potrebbero ritenere accettabili per l’uso. Le condizioni esterne sono in definitiva molto imprevedibili, quindi è meglio essere preparati per questo tipo di situazioni.

Esistono 3 tipi base di protezione dal vento per i microfoni:

Parabrezza in schiuma
Maniche a vento / windjammers
Canestri / “dirigibili”

Questi prodotti sono necessari per evitare che il rumore del vento rovini l’audio importante. Anche in ambienti difficili o in condizioni meteorologiche avverse, le riprese devono essere ancora catturate e la protezione dal vento per il microfono è il modo migliore per combattere l’audio inintelligibile. Qualsiasi immagine di alta gamma catturata con le migliori fotocamere sul mercato sarà quasi inguardabile se il suono è cattivo.

La scienza del rumore del vento

Il rumore del vento può essere un incubo per chiunque registri un audio all’aperto. Il rumore sembrerebbe più simile ad un basso rimbombo nella traccia audio del tuo video. Ciò si verifica in genere nell’intervallo inferiore a 500 Hz dello spettro di frequenze audio. Poiché le frequenze fondamentali della voce umana sono comprese tra 85 Hz e 265 Hz, il dialogo può essere direttamente influenzato dal rumore del vento e potenzialmente potrebbe essere reso completamente inintelligibile e inutilizzabile.

Ciò che una persona o un operatore della telecamera desidera è una sorta di attenuazione del rumore (riduzione del rumore). Il rumore del vento e la sua attenuazione sono in genere misurati in dB (decibel). Questa attenuazione può essere ottenuta con una sorta di barriera porosa e / o debole (schiuma, rete di plastica, tessuto o eco-pelliccia in varie combinazioni) per creare una barriera , con la capsula del microfono sospesa e protetta nel mezzo . Questi materiali costituiscono gran parte di ciò che vediamo oggi per proteggere il tuo audio dalle forze della natura.

Ogni volta che si verifica un cambiamento di pressione, l’aria si sposta da un’area ad alta pressione ad un’area a bassa pressione. In un ambiente interno, la pressione dell’aria  cambia come quando si ha  un sistema di riscaldamento / raffreddamento ad aria forzata, ecc., Sono gli eventi più comuni. Anche muovere rapidamente un’asta del braccio con un microfono attaccato può causare un effetto simile.

Catturare l’audio in ambienti chiusi

è molto meno impegnativo che all’aperto. All’esterno, il cambiamento di pressione può essere molto più drastico in natura, causando così un vento molto più forte. La protezione dal vento del microfono più efficace deve prima diffondere il vento e normalizzare la pressione dell’aria vicino alla capsula microfonica, essenzialmente attenuando i disturbi dell’aria attorno al microfono. Con una canna del microfono spoglio, l’aria può facilmente fluire sulla cassa esterna del microfono, causando disturbo nelle immediate vicinanze della capsula del microfono.. Ma, aggiungendo la barriera protettiva di un parabrezza si diffonderà il vento attorno alla capsula del microfono, costringendo l’aria a muoversi fuori e intorno alla schiuma, consentendo comunque alle onde sonore di penetrare nel materiale.

Vari prodotti di protezione dal vento

hanno diverse proprietà acustiche, con diversi trasparenti acustici. La trasparenza acustica di ogni particolare copertura del parabrezza avrà un maggiore o minore effetto sull’audio, a seconda del materiale. Un materiale meno poroso fatto di un tessuto più spesso e più denso, mostrerebbe un’attenuazione del suono a frequenze più alte. Un tessuto più poroso e meno denso avrebbe un effetto minore sulle alte frequenze (quindi più trasparente), ma sarebbe più vulnerabile al rumore creato dal vento.

C’è sempre un compromesso tra la trasparenza acustica e la capacità di blocco del vento di una copertura del parabrezza. Più grande è la “camera” dell’aria morta creata attorno alla capsula microfonica, meglio è. Quindi, in sostanza, più protettivo materiale protettivo si mette attorno al microfono, più aggiustamenti potresti dover fare per ottenere il suono desiderato.

Tipi di protezione dal vento del microfono

Parabrezza in schiuma
SGM-990 + microfono con parabrezza in schiuma

La maggior parte delle videografiche / musicisti principianti sanno che molti microfoni sono dotati di un tipico parabrezza in schiuma ma potrebbero non sapere quando non utilizzarlo, o quando aggiornare la loro configurazione per proteggere meglio il loro audio.

Questi parabrezza di tipo espanso vanno bene per uso interno, in quanto il movimento dell’aria all’interno è in genere inferiore a 1 metro al secondo. Qualcosa come l’Azden WS-250, che viene fornito con il microfono SGM-250 o SGM-250P, è perfettamente adatto per uso interno. Ciò fornirà un’elevata protezione dal rumore, con un’attenuazione del rumore fino a 15-20 dB, mantenendo al minimo la perdita di alte frequenze del microfono.

Se sei interessato ad uno di questi accessori ti lascio il link del nostro sito dove potrai trovare diverse offerte interessanti: karaeasy. Grazie di averci letto ed alla prossima.